Viterbo

Viterbo, la capitale rurale era durante il Medioevo la residenza del Papa e godeva quindi maggiore importanza rispetto alla capitale Roma. Oggi Viterbo si presenta con i suoi borghi più belli come centro commerciale e industriale, che è ancora oggi caratterizzato dal fascino della cultura etrusca.

Gli innumerevoli patrimoni impressionanti d’arte etrusca e l’incantevole centro di palazzi, chiese e piazze costituiscono l’antica città Viterbo. Il cuore del centro storico e quindi punto centrale profano rappresenta la Piazza del Plebiscito con il Palazzo dei Priori e il medievale Palazzo del Podestà, che sono collegati tra di loro con la famosa galleria d'arte.

Il centro spirituale della città è la Piazza San Lorenzo con la cattedrale romanica di San Lorenzo avendo gli origini nel XII secolo. L'imponente Palazzo del Papa, era una volta utilizzato come residenza papale, la quale ospitava il conclave più lungo della storia. Sul percorso di pellegrinaggio, la Via Francigena, il collegamento antico con la città Roma, si viaggia nel tempo degli Etruschi godendo dei panorami mozzafiato del luogo archeologico.

Il Lago di Bolsena e il lago di Vico sono crateri spenti e testimoniano ancora oggi, oltre alle sorgenti calde, l’origine vulcanica della zona intorno a Viterbo. La zona settentrionale di Viterbo, tuttavia, è piuttosto piatta. Faggete solcano il paese, che è determinato dal carattere rurale dell’Italia centrale. Una vegetazione mediterranea e le vaste spiagge bagnate da un mare cristallino caratterizzano la costa.